Energia - Luce e Gas

Ecco la bolletta 2.0: tutte le informazioni in sole due facciate

bolletta-2-0-aeeg

ROMA – Ci sono voluti due anni di discussioni. Ma ora finalmente la bolletta 2.0 – la bolletta amica perché più chiara e leale verso il cliente – è diventata realtà. Ecco il facsimile di quella che l’Enel invierà ai suoi 32 milioni di “abbonati” già nelle prossime settimane avendo ormai ricevuto il via libera dell’Autorità per l’Energia, regista di questa operazione trasparenza.

IL DOCUMENTO E LE NUOVE REGOLE

La bolletta amica – che viene adottata obbligatoriamente da tutti gli operatori in questo 2016 – sarà intanto asciutta ed essenziale. Raccoglierà tutte le informazioni chiave anche solo in una pagina, scritta fronte retro. Sarà una fattura più facile da leggere, dunque, e anche da conservare. Va in pensione la bolletta enciclopedia, lunga anche 8 o 9 pagine che ti diceva tutto senza farti capire niente. La versione completa della bolletta – quella vecchio stile con tutte le notizie di dettaglio – sopravviverà in due casi. Se abbiamo chiesto di ricevere la bolletta soltanto via e-mail; se pregheremo il fornitore di luce e gas di avere la versione stampata nella sua versione extra-large.

La spesa totale viene divisa in quattro voci: la luce o il gas che abbiamo consumato, le imposte che vanno allo Stato, le spese di gestione del contatore, infine gli oneri di sistema. Il cliente, in un riquadro della bolletta, potrà capire poi se i soldi che paga sono un consumo presunto dalla società oppure una misurazione effettiva del contatore.

bolletta-2-0-blog

Una volta l’anno – come imposto dall’Autorità – un grafico a torre (con degli istogrammi) ci farà vedere a colpo d’occhio quanto abbiamo speso nei singoli mesi, in modo da mettere in campo se necessario una strategia di risparmio. Poi – sarà banale – ma la fattura avrà un simbolo diverso a seconda se sia della luce o del gas; e metterà molto in alto e in grande la voce sui pagamenti precedenti (se regolari o meno) oltre ai numeri utili per parlare con un operatore in caso di guasti e per l’autolettura. Un riquadro ben visibile descriverà il tipo di contratto in vigore, cosa molto utile a chi eredita l’utenza di un precedente inquilino o proprietario. Enel – che produce 200 milioni di bollette l’anno, di cui 12 milioni solo elettroniche – segnala anche la propria app e un Qr Code per pagamenti facili e veloci.

L’Autorità per l’Energia ha avviato nel 2013 la consultazione pubblica sulla bolletta amica. Aziende, associazioni dei consumatori, altre istituzioni hanno detto la loro su questa operazione prima che l’Autorità dettasse le linee per la creazione materiale della nuova fattura. A fine 2015, l’Autorità ha anche approvato gli sconti che andranno in automatico ai clienti che chiederanno di ricevere la bolletta 2.0 via e-mail nella sua sola versione elettronica e immateriale. Queste persone – se appartengono al mercato della maggior tutela – risparmieranno da un minimo di 5,4 a un massimo di 12 euro l’anno (a patto di aver anche autorizzato il pagamento in automatico della fattura, via carta di credito o rid bancario).

Leave a reply